• n8_3010_lightbox2_sky

    Miley, Sharon e Rihanna: è sfida sul red carpet Sfilata in “nude look” per le più grandi stelle, riunite per una buona causa: la lotta all’Aids

    Oct 31 • Design, Fashion, Gossip, Lifestyle, Spettacoli • 0 Views

    Parata di stelle per l’Amfar. A Los Angeles l’associazione americana per la ricerca contro l’AIDS, ha organizzato un galà di beneficenza a cui hanno partecipato le dive più famose del panorama mondiale, e non si sono risparmiate mise sexy e trasgressive.

    Nonostante la presenza sul palco dell’ex marito, Gwyneth Paltrow,presentatrice della serata, è apparsa raggiante in uno smoking maschile portato a pelle.

    Bellissima anche Lea Michele, protagonista di Glee, che vuole scrollarsi di dosso l’immagine di “ragazza del College” e segna la sua svolta sexy con un abito di Versace.

    Uno dei temi predominanti nei vari look è stato quello del vedo non vedo, che la top model brasiliana Alessandra Ambrosio ha interpretato con un abito lungo, nero e trasparente, che lasciava in bella vista le splendide gambe della modella.

    Scollo vertiginoso per Sharon Stone, che a 56 anni è ancora splendida e luminosa, suscitando l’invidia di tutte le altre donne presenti.

    In rosso la sensualissima Michelle Rodriguez, statuaria nell’abito da sirena.

    Ma le regine dello scandalo sono sempre loro: l’ex stellina Disney Miley Cyruse la cantante “from Barbados” Rihanna.

    Stavolta, nonostante fosse coperta soltanto da poche strisce di pelle nera sul seno, la Cyrus è apparsa più sobria del solito, ed ha posato assieme allamamma.

    Elegantissima la sexy popstar Rihanna, che, amante del nude look, ha indossato un corpetto trasparente, con due fiori ricamati a coprire appena il seno, e delle autoreggenti.

    No Comments

    Read More
  • 10-nf0775is-606-24

    Borse Lacoste 2014 2015

    Oct 31 • Design, Fashion, Gossip, Lifestyle • 0 Views

    Lacoste presenta la sua nuova linea di borse per la stagione autunno inverno 2014 confermando il mood casual e sportivo. I modelli inediti prevedono tracolle, shopping bag o modelli da portare in spalla, le borse Lacoste non sono sicuramente impegnativi o con look elaborati; vanno benissimo abbinate a scarpe come delle sneakers o degli stivali ultra flat. Quasi tutte le borse Lacoste sono realizzate in pelle, come i modelli a bauletto, ma anche molte shopper, tra i modelli più presenti all’interno della collezione, parliamo infatti di borse perfette per il tempo libero. Ovviamente Lacote riserva un posto anche alle borse molto sportive in tessuto, leggero e impermeabilizzato, con manici colorati a righe in cotone. Le tonalità so riducono, ma spiccano il celeste e tonalità più scure come il blu, il mattone e il rosso tendente al borgogna, molto autunnale. Ci sono anche modelli più femminili come le handbag che, grazie alla tracolla removibile, si trasformano in borse a spalla o a tracolla. Le linee semplici e minimal di lacoste le rendono accessori molto versatili.

    10-nf0367nc-000-24 10-nf0773is-613-24 10-nf0775is-606-24 10-nf0926pc-000-24 10-nf0941nc-000-24 10-nf1027el-605-24 10-nf1045dc-574-24 10-nf1056el-605-24 10-nf1065ce-000-24 10-nf1066dc-574-24 10-nf1073ny-617-24 10-nf1080ck-596-24 10-nf1164cw-641-24 10-nf1190nb-599-24

    No Comments

    Read More
  • x1a9980-small

    F2A donna primavera estate 2015

    Oct 30 • Design, Fashion, Gossip, Lifestyle • 0 Views

    Spunti e suggestioni costruttivisti permeano la collezione primavera estate 2015 di F2A, che segna per Federica Gatti l’inizio di un nuovo capitolo in cui la designer abbandona la dimensione selvatica, evidente nell’assenza di fodere e nelle cuciture a vista, per approfondire lo studio sulle forme.

    L’attenzione è catalizzata sulla costruzione delle linee, tese a conferire dinamismo e tridimensionalità a shoulder e tote bag di matrice minimal-avanguardista. La cura del dettaglio diviene quasi ossessiva, mentre ritorna l’elemento metallico, una costante del marchio, che compare su impunture, cerniere e sulle inedite tracolle retraibili, donando estrema versatilità alla borsa e rendendola adatta al giorno e alla sera.

    Ad accentuare la tridimensionalità delle forme, gli accesi cromatismi dei pellami: dominano la palette i toni primari del giallo, blu intenso, rosso geranio, smorzati da tocchi di bianco ottico o mescolati per dar luogo a campiture piene di magenta e arancio.

     

    x1a0002-small x1a0012-small x1a0023-small x1a0025-small x1a9879-small x1a9882-small x1a9898-small x1a9907-small x1a9996-smallx1a9945-small x1a9958-small x1a9968-small

    No Comments

    Read More
  • n9_3010_lightbox_sky

    In ricordo di Fellini: ecco “Che strano chiamarsi Federico” La magia di Federico Fellini da vivere nel racconto dell’amico e collega Ettore Scola

    Oct 30 • Fashion, Gossip, Lifestyle, Spettacoli • 0 Views

    Il più grande regista del cinema italiano, padre di capolavori inestimabili comeLa dolce vita8 1/2AmarcordLe notti di Cabiria e La strada, vincitore dei più prestigiosi riconoscimenti, tra cui un Premio Oscar alla Carriera, e pietra miliare del cinema mondiale: questo e molto altro fu Federico Fellini. La sua morte, avvenuta il 31 ottobre del 1993, ha lasciato un vuoto incolmabile nel firmamento cinematografico. Nel 2013, in occasione del ventennale della sua scomparsa, l’amico e collega Ettore Scola firma il docufilm “Che strano chiamarsi Federico”, che Sky Cinema Cult HD presenta in prima visione domani venerdì 31 ottobre alle 21.00.

    Punto di riferimento per generazioni di cineasti italiani ed internazionali
    Presentato fuori concorso alla Biennale di Venezia nel 2013, il docufilm di Scola nasce dalla volontà di ridare vita, attraverso immagini di repertorio e scene ricostruite a Cinecittà, alle tappe fondamentali della carriera  di Fellini, grande orchestratore di immagini e suoni e punto di riferimento per intere generazioni di cineasti italiani ed internazionali. I materiali d’epoca, scelti tra archivi delle Teche Rai e dell’Istituto Luce, vengono alternati a ricostruzioni che nascono direttamente dalla memoria di Scola, creando un album di memorie, un commovente omaggio all’immaginario e alla produzione felliniana tout courtda un amico per un amico. Il docufilm, che parte dagli esordi di Fellini nel 1939 come disegnatore, passando dall’incontro tra i due negli Anni ’50, agli amici comuni come Marcello Mastroianni e Alberto Sordi, sino al suo ultimo compleanno, regala al pubblico i frammenti di ricordi e le fotografie deimomenti più emozionanti di chi condivise col grande regista l’amore e la dedizione per il Cinema.

    Un pomeriggio dedicato a Scola e Fellini
    In occasione di questa prima visione, Sky Cinema Classics HD dedica la programmazione pomeridiana, a partire dalle 13.00, prima ad Ettore Scola (con film come MaccheroniUna giornata particolare e Bruttisporchi e cattivi) e poi Fellini (con il capolavoro I vitelloni).

     

    No Comments

    Read More
  • 0e9c

    Ferrari sarà scorporata da Fca

    Oct 30 • Design, Gossip, Lifestyle • 0 Views

    Non delude le attese il primo consiglio di amministrazione di Fiat Chrysler Automobiles. Anzi, va ben oltre le aspettative. Arriva la ricapitalizzazione del gruppo con un prestito convertendo da 2,5 miliardi di dollari (circa 2 miliardi di euro), ma la mossa più importante riguarda la Ferrari: Fca scorpora la casa di Maranello, la quota a Wall Street e su un altro mercato in Europa.

    Il titolo vola a Piazza Affari: arriva a strappare quasi il 20% e chiude in rialzo del 12,79% a 8,6 euro, dopo scambi da capogiro con oltre 82 milioni di azioni, il 6,8% del capitale, passate di mano (contro una media giornaliera a ottobre di 12 milioni). All’ordine del giorno del CDA, convocato nella nuova sede operativa di St James Street a Londra, ci sono soltanto i conti del terzo trimestre, ma le decisioni del board, che conferma anche gli obiettivi economico-finanziari indicati per il 2014, sono di portata storica. Il punto di partenza sono i risultati: “dimostrano una solida performance in un contesto di mercato difficile – sottolinea l’amministratore delegato Sergio Marchionne – particolarmente in America Latina. Siamo in linea per conseguire gli obiettivi che ci siamo dati per l’intero 2014″.

    I ricavi sono in crescita del 14% a 23,6 miliardi di euro grazie soprattutto ai marchi di lusso, l’utile netto è pari a 188 milioni di euro, in linea con quello del terzo trimestre 2013, si dimezzano le perdite in Europa, mentre l’indebitamento netto industriale cresce a 11,4 miliardi di euro. La principale novità della giornata riguarda la casa di Maranello. L’addio di Luca Cordero di Montezemolo e la decisione di Marchionne di assumere direttamente le redini della società lasciavano presagire qualche decisione importante, anche se l’ipotesi di una quotazione della Ferrari era stata smentita dai vertici del gruppo. La separazione verrà effettuata con un’offerta pubblica di una parte della quota di Fca in Ferrari pari al 10%, mentre il resto sarà distribuito agli azionisti di Fca. Alla fine la ‘Rossa’, di cui Marchionne resterà presidente, avrà il suo azionista di riferimento non più in Fiat Chrysler Automobiles ma in Exor con una quota stimabile intorno al 24%.

    “La distribuzione ai suoi azionisti della partecipazione in Ferrari – commenta il presidente John Elkann – offre a Exor un’opportunità storica: accompagnare una nuova fase dello sviluppo della Casa di Maranello, garantendole completa autonomia e indipendenza perché possa progettare al meglio il proprio futuro industriale e sportivo”. Marchionne, che definisce l’operazione “la scelta migliore”, non si sbilancia sul valore della Ferrari, ma osserva che “sarà il mercato a darne una valutazione, credo ne saremo positivamente sorpresi”. L’altro capitolo riguarda il rafforzamento del capitale per sostenere il piano di investimenti da quasi 50 miliardi previsto entro il 2018.

    La strada scelta è quella del bond convertendo, operazione che dovrebbe essere conclusa entro l’anno: è un’obbligazione di un valore massimo di 2,5 miliardi di dollari USA, alla cui scadenza si ha la conversione dei titoli in azioni ordinarie. Exor dà il suo sostegno con un investimento di 600 milioni di euro, cifra che corrisponde al 30% del capitale detenuto in Fca. A questa misura si aggiunge il collocamento di 100 milioni di azioni ordinarie, tra le quali 35 milioni di azioni proprie e 54 milioni per reintegrare il capitale dopo la cancellazione dei titoli che avevano chiesto il recesso. Fca ha anche annunciato che rimborserà in anticipo i prestiti obbligazionari di Chrysler in circolazione “per eliminare ogni vincolo contrattuale che limiti i flussi finanziari tra le società del gruppo”.

    No Comments

    Read More
  • n7_3010_lightbox2_sky

    L’ad di Apple fa coming out: «Orgoglioso di essere gay» Il numero uno di Apple: «Un dono di Dio. Fortunato a lavorare in un’azienda che valorizza le differenze»

    Oct 30 • Fashion, Gossip, Lifestyle, Spettacoli • 0 Views

    «Anche se non ho mai negato il mio orientamento sessuale, neanche l’ho mai ammesso pubblicamente. Dunque, lasciate che sia chiaro: sono orgoglioso di essere gay e considero il fatto di essere gay il più grande regalo che Dio mi abbia fatto». Poche righe, ma chiare. Così Tim Cook, amministratore delegato di Apple e successore di Steve Jobs alla guida dell’azienda, ha dichiarato al mondo di essere omosessuale. La comunicazione è arrivata attraverso un editoriale scritto per Bloomberg Business Week in cui il numero uno della Mela spiega perché ha deciso di abbandonare la riservatezza che fino a questo momento aveva mantenuto sull’argomento. Ad ispirarlo, scrive, sono state le parole di Martin Luther King sulla necessità di fare qualcosa di buono per gli altri. «Mi sono reso conto – scrive Cook – che il mio desiderio di privacy mi stava trattenendo dal fare qualcosa di molto importante». Ovvero far sapere al mondo che la guida di una delle più grandi aziende della terra è omosessuale. «Se sapere che l’amministratore delegato di Apple è gay può aiutare qualcuno che ha difficoltà ad accettarsi per quello che è, o portare un po’ di conforto a chiunque si senta solo, o ispirare delle persone ad insistere a veder riconosciuta la loro eguaglianza, mi pare che questo valga il sacrificio della mia privacy».

    Rompere il silenzio
    Con questa dichiarazione Cook diventa il personaggio più importante del mondo del business ad avere fatto coming out. Come aveva notato qualche mese fa un articolo su Upshot, il datablog del New York Times, nell’universo delle grandi aziende americane la diversità sessuale resta ancora un tabùquando si tratta degli alti dirigenti. Nonostante le politiche di non discriminazione ormai comuni nella maggioranza delle più grandi imprese a stelle e strisce, gli uffici restano un luogo nel quale essere gay, lesbiche o transgender viene tenuto per lo più nascosto. Con questo gesto Cook spera, probabilmente, di contribuire a cambiare questo stato di cose. Solo pochi giorni fa in un discorso pronunciato in Alabama, suo stato di nascita, aveva parlato della battaglia per i diritti della comunità LGBT e aveva promesso di non “restare mai in silenzio” su questi temi.
    Da King a Kennedy
    In quell’occasione, così come nell’articolo per Bloomberg Business Week, Cook aveva citato le leggi che in alcuni stati americani ancora permettono ai datori di lavoro di licenziare i dipendenti per via del loro orientamento sessuale. Nel suo scritto Cook cita Martin Luther King e John F. Kennedy, le cui foto sono appese nel suo ufficio, come punti di riferimento del suo gesto. «Non pretendo che scrivere queste cose mi metta al loro stesso livello. Quello che fa è consentirmi di guardare a quelle immagini e sapere che sto facendo la mia parte, per quanto piccola, per aiutare gli altri. Costruiamo la strada verso la giustizia, mattone dopo mattone. Questo è il mio mattone». La notizia del coming out è stata ovviamente ripresa dai media di tutto il mondo e ha suscitato le reazioni di migliaia di utenti dei social network. (R.M.)

    No Comments

    Read More
  • phpThumb_generated_thumbnailjpg-47-199x300

    Mario Testino compie 60 anni, il party esclusivo A Londra si festeggia il celebre fotografo

    Oct 30 • Fashion, Gossip, Lifestyle, Spettacoli • 0 Views

    Mario Testino ha compiuto 60 anni e ieri sera ha deciso di celebrare il grande giorno circondato dai suoi amici più cari al Chiltern Firehouse diLondra.

    Al braccio del celebre fotografo, che nella sua brillante carriera ha immortalato le più grandi dive, da Lady Diana a Madonna, ecco le splendide Kate Moss e Naomi Campbell.

    Se la Venere Nera ha optato per un look luccicante dalla scollatura vertiginosa fino all’ombelico e da esotici fiori rossi tra i capelli, la sua collega inglese ha optato per un outfit rosso fuoco ispirato al mondo del flamenco, totalmente trasparente tanto da lasciare intravedere le sue celebri gambe e il sensuale body animalier di Stella McCartney, e da un’acconciatura a onde anni ’40.

    Il festeggiato, non poteva sfigurare con le sue accompagnatrici, quindi ha sfoggiato un impeccabilesmoking bianco e papillon nero.

    Invitati vip al compleanno del fotografo che ha firmato le fotografie ufficiali del fidanzamento del Principe William e di Kate Middleton, anche Rita Ora, Sienna Miller, Poppy Delevingne, Lara Stone e il maritoDavid Walliams, Keira Knightley e designer Stella McCartney.

    E poi, Eva Herzigova, Laura BaileyJade Jagger, il rapper Tinie Tempah, il regista JJ AbramsSuki Waterhouse, arrivata senza il compagno Bradley Cooper, il dj Mark Ronson con la moglie Josephine de la Baume, il nostro Valentino, l’ex leader degli Oasis Noel Gallagher, Alice Dellal e Hugh Grant.

    phpThumb_generated_thumbnail-1 phpThumb_generated_thumbnail-2 phpThumb_generated_thumbnail-3 phpThumb_generated_thumbnail-4 phpThumb_generated_thumbnail-5 phpThumb_generated_thumbnail-6 phpThumb_generated_thumbnail phpThumb_generated_thumbnailjpg-1 phpThumb_generated_thumbnailjpg-2 phpThumb_generated_thumbnailjpg-3 phpThumb_generated_thumbnailjpg-5 phpThumb_generated_thumbnailjpg-6 phpThumb_generated_thumbnailjpg-7 phpThumb_generated_thumbnailjpg-8 phpThumb_generated_thumbnailjpg-9 phpThumb_generated_thumbnailjpg-10 phpThumb_generated_thumbnailjpg

    No Comments

    Read More
  • add7

    A Roma è di scena la moda ecocompatibile

    Oct 30 • Design, Fashion, Gossip, Lifestyle • 0 Views

    Filatura, tessitura, feltro, merletto, maglia e sartoria al confine tra artigianato e arte. Sono creazioni uniche, simboli di uno stile di vita e di un concetto di moda ecocompatibile, quelle che verranno presentate al GA², Galleria di Artigianato Artistico, al quartiere Testaccio di Roma, dove si riuniranno per una serie di appuntamenti artigiani e hobbisti d’eccezione.

    Una dimostrazione concreta che i mestieri del passato, lungi dall’essere dimenticati sotto il peso della produzione industriale, possono ancora oggi sorprendere, emozionare e divenire una risorsa per il futuro.

    Così nello studio dello scultore Morbiducci, in via Bodoni, 83 il 1° e 2 novembre prossimi (dalle ore 11:00 alle 22:00), filatori, tessitori, feltrai, merlai, magliai, sarti e cappellai in rappresentanza della fiber art italiana presenteranno le nuove collezioni di moda per uomo, donna e bambino, accessori moda, gioielli tessili, complementi d’arredamento. Ed è solo il primo atto: gli appuntamenti infatti si rinnoveranno, tra un thè pomeridiano e un aperitivo serale, ogni primo weekend del mese fino a gennaio 2015.

     

    No Comments

    Read More
  • ec82

    H&M premiata da United Nations per l’emancipazione femminile

    Oct 30 • Design, Fashion, Gossip, Lifestyle, Spettacoli • 0 Views

    Il 29 ottobre scorso il Chairman di H&M, Stefan Persson e H&M sono stati premiati per il comune impegno nei confronti della parità di genere e dell’emancipazione femminile, dall’Associazione delle Nazioni Unite di New York (UNA-NY), in occasione del 69° anniversario dell’istituzione, che si è svolto nella Grande Mela.

    Oggi H&M impiega più di 116.000 persone, di cui il 77% sono donne. Il colosso svedese contribuisce anche a creare più di un milione di posti di lavoro per le donne nel settore tessile in Asia, dove il suo impegno in materia di sostenibilità è dedicato allo sviluppo a lungo termine.

    Inoltre la H&M Conscious Foundation con il sostegno della famiglia Persson lavora con l’organizzazione umanitaria CARE in alcune delle comunità più povere del mondo e sostiene altresì il lavoro di UNICEF e WaterAid.

    No Comments

    Read More
  • lo-scorcio-con-il-grattacielo

    A Sidney, due incredibili torri design ecologiche

    Oct 30 • Design, Fashion, Gossip, Lifestyle, Travel • 0 Views

    Hanno lavorato in questa direzione anche l’architetto francese Jean Nouvel e il botanista Patrick Blanc, che hanno dato vita ad un progetto tanto ambizioso quanto straordinario. La loro idea era quella di sfruttare le potenzialità del verde, per cui hanno ideato due grattacieli parzialmente “tappezzati” di piante. Questo splendido residence si trova nel cuore di Sidney ed è stato rinominato, non certo a caso, “One Central Park“. Fa parte di un ben più ampio piano di sviluppo, pensato per dare nuova linfa alla parte centrale della città australiana, che include anche la costruzione di un parco acquatico, di un gigantesco centro commerciale e di vari condomini.

    il-grattacielo vetrate-e-natura luci-nella-notte i-giardini-pensili il-progetto-di-jean-nouvel-e-di-patrick-blanc la-natura-su-un-terrazzo terrazza

    No Comments

    Read More