Già un matrimonio alle spalle e tre figlie, Lord Ivar Mountbatten dirà di nuovo “sì”

Londra, Trooping the Colour 2018: parata per il compleanno della regina Elisabetta

Nozze gay in vista nella famiglia reale britannica. Famiglia estesa, per la verità, dal momento che a convolare a nozze con il compagno sarà il cugino di terzo grado della regina Elisabetta II.

Lord Ivar Mountbatten aveva già fatto coming out due anni fa; poi a marzo ha conosciuto l’assistente di volo James Coyle sulle piste da sci di Verbier, in Svizzera, e i due hanno deciso di sposarsi. Per lui sarà la seconda volta che dice sì: il primo matrimonio era stato con la moglie Penny, con la quale ha avuto tre figli. La donna,Penelope Thompson, sta sostenendo la nuova relazione dell’ex marito: il divorzio risale al 2011, ma sono rimasti in ottimi rapporti. Il matrimonio, secondo quanto riporta il Mail on Sunday, sarà celebrato in una cappella privata nella tenuta di Devon. Si tratterà di una cerimonia ristretta, per pochi intimi. Ma stando alle indiscrezioni sarà seguita da una grande festa con 120 invitati.

Una festa moderna, senza tanti elementi tradizionali come il primo ballo o il taglio della torta. I giornali britannici riportano che Lord Ivar, dopo avere fatto coming out, ha ammesso di avere avuto difficoltà nei 16 anni di matrimonio. Il Daily Mail racconta che Lord Ivar sapeva di essere gay fin da giovane e alla moglie Penny disse di essere bisessuale prima di chiederle di sposarlo. Mountbatten è pronipote di Louis Mountbatten, ex viceré dell’India ucciso dall’Ira nel 1979. Lord Ivar Mountbatten ha 55 anni; il futuro marito invece è di un anno più grande di lui.