mulini a vento come poetica metafora del passato che incontra il futuro, strumenti di ieri che grazie all’energia eolica sono diventati il domani. Sono loro i protagonisti alti 13 metri della nuova campagna pubblicitaria di Craig Green per la collezione FW18, ricreati da una squadra di 18 nel Dorset e fotografati da Dan Tobin Smith.

“Ho sempre pensato che i mulini a vento fossero interessanti, qualcosa che esisteva in passato come una macchina industriale vitale alimentata dalla natura, una specie di utilizzo molto precoce della produzione di energia sostenibile”, ha spiegato il designer inglese motivando la questa scelta.

Le immagini, quasi delle evocative cartoline d’antan realizzate nel corso di quattro giorni, hanno sfondi diversi a seconda del momento in cui sono state scattate. Prima appaiono nella loro forma pulita, poi inondate di fumo, a dimostrare la loro natura delicata, ma deperibile, la stessa incanalata dal materiale principale delle ultime creazioni di Green, il lattice, un tipo di materiale futuristico che, però, marcisce col passare del tempo.

I mulini a vento di Craig Green per la FW18  Poetica metafora del passato che incontra il futuro nella nuova campagna pubblicitaria del designer inglese | Image 0
I mulini a vento di Craig Green per la FW18  Poetica metafora del passato che incontra il futuro nella nuova campagna pubblicitaria del designer inglese | Image 1
I mulini a vento di Craig Green per la FW18  Poetica metafora del passato che incontra il futuro nella nuova campagna pubblicitaria del designer inglese | Image 2
I mulini a vento di Craig Green per la FW18  Poetica metafora del passato che incontra il futuro nella nuova campagna pubblicitaria del designer inglese | Image 3
I mulini a vento di Craig Green per la FW18  Poetica metafora del passato che incontra il futuro nella nuova campagna pubblicitaria del designer inglese | Image 4
I mulini a vento di Craig Green per la FW18  Poetica metafora del passato che incontra il futuro nella nuova campagna pubblicitaria del designer inglese | Image 5