CONDIVIDI

Da oggi, 9 giugno, fino a lunedì 15, Bari ospita l’evento che celebra e premia le eccellenze enologiche di Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia.

Presentata in occasione di Vinitaly 2015, la decima edizione di Radici del Sud è ricca di novità.

Il calendario, fittissimo, darà voce ai migliori vitigni autoctoni di Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia.
Ospitata in due distinte location, l’Hotel Rondò e la Masseria Corte di Torrelonga, per migliorare gli aspetti tecnici che prevede la ricca macchina organizzativa, Radici del Sud 2015, oltre agli operatori impegnati in blind-tasting e incontri BToB, sarà aperta anche al pubblico enoappassionato.

Attesi a Bari inoltre anche 30 giornalisti e blogger nazionali e internazionali, provenienti da Italia, Svizzera, Norvegia, Austria, Irlanda, Svezia, Danimarca, Gran Bretagna, Olanda, USA, Cina, Hong Kong e Polonia. Alla stampa il compito di giudicare alla cieca i vini del Sud Italia.

E nella migliore tradizione italiana, non mancherà anche dell’ottimo cibo.
Durante l’ultima giornata, il 15 giugno, giornata aperta anche al pubblico, Radici del Sud 2015richiamenrà alla Masseria Corte di Torrelonga alcuni dei migliori chef del territorio che saranno impegnati nella preparazione di una serie di piatti da servire abbinati ai i vini vincitori.

Radici del Sud 2015

Per informazioni
www.radicidelsud.com