PARIGI ,  Francia – Non si può accusare Peter Dundas di non attenersi alle proprie armi. Non importa quale sia il gusto del momento , continua a immaginare le sue donne come calzettoni, minigonna che indossa, sfacciatamente glamourpusses sexy. Queste donne non sono nemmeno una fantasia, dopotutto, ma i veri abitanti del demone scintillante che Dundas abita – il circuito di festa, le ragazze di lusso a cinque stelle, lo sai.

La collezione che Dundas ha mostrato oggi negli incantevoli spazi del Musée Bourdelle è stata la quinta da quando è andato da solo, e sembrava l’ennesima iterazione del codice. Le spalle robuste, i top corti , i pantaloncini da ciclista in pizzo e i biker sfrangiati trasudavano il brio degli anni ’80, con una distintiva sensazione di Guns ‘n Roses. In altre parole, era pura Dundas.

Ciò che mancava, tuttavia, era la scossa di energia – il momento. Inoltre, i pezzi non sono stati realizzati in modo impeccabile. La produzione è un aspetto su cui Dundas deve lavorare: essere autofinanziati è difficile, lo sappiamo, perché darebbe alla collezione il marchio dell’autorità.