Siamo in Rue Saint-Honoré, nel cuore di Parigi. Al civico 213, Saint Laurent si mostra in grande stile su un tendone gigante al posto di Colette. Il marchio del gruppo Kering inaugurerà prossimamente un suo store nei tre livelli di 795 metri quadrati precedentemente occupati dal concept store di culto, che per 20 anni, fino a dicembre 2017, è stato uno dei templi mondiali dell’hype.

La futura boutique Saint Laurent ha un nuovo proprietario – DR

Ma mentre il nuovo inquilino è conosciuto da mesi, il nuovo proprietario si è fatto conoscere solo oggi. Il fondo europeo European Core Fund (HECF) ha annunciato l’acquisizione di questa location al numero 1, tramite Hines France. Di recente, in rue Saint-Honoré è stato Generali ad aver acquisito la boutique Moschino di 240 metri quadrati al civico 255.

Hines è un attore europeo degli investimenti immobiliari specializzato negli asset di alta gamma. Hines France si è mostrato molto attivo in questi ultimi anni acquistando soprattutto delle location premium, come il Marché Saint-Germain, il 28 di place de la Madeleine dove si trovava la Pinacoteca, e più di recente il 114 di avenue des Champs-Elysées, che accoglierà un grande Apple Store il quale dovrebbe aprire entro la fine di quest’anno. Per quest’ultima acquisizione, l’importo della transazione effettuata con il gruppo francese EPI è annunciato essere di 600 milioni di euro. Per quanto concerne il futuro negozio Saint Laurent di rue Saint-Honoré, per il momento nessuna cifra è stata comunicata.

Hines France sottolinea in una nota che “puntando a una delle strade più dinamiche della capitale in questo segmento, nella quale sono rappresentati i più grandi marchi, Hines France varca la soglia dei di 3 miliardi di euro di asset in gestione, con la percentuale del retail che rappresenta il 30% del suo portafoglio”.

Il fondo HECF, che opera in tutta Europa, nell’anno appena concluso ha realizzato delle operazioni a Dublino, Amsterdam ed Edimburgo.