PARIGI, Francia – Essere l’ultimo spettacolo su un programma lungo e drenante è sia una maledizione che una benedizione. Il pubblico è molto logoro e forse un po ‘sfocato, ma anche molto incline ad essere rallegrato.

Oggi a Kenzo, Humberto Leon e Carol Lim consegnati. Lo spettacolo è stato a dir poco esuberante, con una band che suona musica dal vivo e bouquet di fiori sospesi che vanno su e giù dal soffitto. Gli abiti erano altrettanto allegri: un audace effetto di colori vibranti, schemi orecchiabili e volumi fluttuanti capaci di liberare il corpo e i suoi movimenti. L’abbigliamento femminile si sentiva sportivo e veloce, solo un po ‘più teso. L’abbigliamento maschile era di volumi ancora più grandi e di una leggerezza pervasiva.

Non c’è molto altro da dire, e non perché questa è l’ultima recensione del giorno per questo scrittore. Il fatto è che Leon e Lim distribuiscono vestiti che sono tanto piacevoli quanto semplici, senza alcun problema concettuale. In definitiva, è rinfrescante.