Nuovi problemi legali per Balenciaga. Questa volta al centro della polemica ci sono i nuovi portachiavi in pelle di vitello a forma di albero. La maison del gruppo Kering è stata citata da Car-Freshner Corporation and Julius Sämann Ltd per aver copiato, senza permesso, i suo famosi deodoranti per ambienti Little Treeso, come li conosciamo in Italia, Arbre Magique. I querelanti sostengono che Balenciaga non solo era a conoscenza dell’esistenza dei loro prodotti, ma abbia indirettamente esplicitato di essersi ispirato ad essi, facendo credere ai compratori che si tratti di una specie di capsule collection in collaborazione tra i due marchi.

Balenciaga è stato accusato di aver copiato gli Abre Magique Balenciaga smells like trees copy | Image 1
Balenciaga è stato accusato di aver copiato gli Abre Magique Balenciaga smells like trees copy | Image 2
Balenciaga è stato accusato di aver copiato gli Abre Magique Balenciaga smells like trees copy | Image 0
Car-Freshner Corporation, infatti, aveva già lavorato con aziende diverse, come ad esempio Anya Hindmarch, trasformando i suoi Little Trees profumati in cartellini per borse, portachiavi, carte da gioco, biglietti di auguri, camicie, giocattoli, magneti e altri oggetti. Osservando attentamente gli accessori venduti per 195 euro sul sito e-commerce di Balenciaga, pare innegabile la somiglianza, non sono nel design, ma anche nella scelta dei colori, con le celebri profumazioni per interni. Quindi, cosa succederà? La maison dovrà risarcire l’azienda americana? Probabilmente. Resta da sottolineare come Balenciaga, da quando è sotto la guida creativa di Demna Gvasalia, sia al centro di continue accuse di plagio o violazione di copyright.