Converse x Brain Dead: delle Chuck Taylor al camo

19

Converse Brain Dead, collettivo che prende il nome dall’omonimo film horror-splatter degli anni ’90 diretto da Peter Jackson, lanciano una capsule collection che racchiude una selezione unica di capi d’abbigliamento e sneaker. Il punto di partenza per questa partnership è l’archivio grafico delle Chuck Taylor All Star, un immenso calderone di ispirazioni che includono le stampe camo (la prima risale al 1983), la bandiera americana (del 1991) e il sempre trendy motivo animalier. Il dettaglio speciale che caratterizza la collezione tra Converse ed il collettivo di artisti guidato da Kyle Ng è il modo in cui tutte queste stampe, ma anche le felpe, le borse e i pile, vengono decostruite e riassemblate tra loro. Ogni pezzo è un ibrido, perfettamente armonioso, creato basandosi sulla tecnica del cut upteorizzata da William S. Burroughs e Brion Gysin, che consiste nel dividere un testo in sezioni e ri-arrangiarle in modo casuale per far emergere un nuovo significato e formare un nuovo testo. “Il mash-up della felpa e della giacca fa parte della mentalità della decostruzione, stiamo smembrando le cose e mettendole insieme per fare qualcosa di nuovo”, spiega Ng. “The Chuck è un’icona, ma lo spirito del marchio è iconoclastico – questo è importante per il modo in cui guardiamo alle collaborazioni”- afferma Brook Bergland, Converse Apparel Design Director -“Ad esempio, con Brain Dead, abbiamo preso la felpa in pile e l’MA-1 e abbiamo sovvertito entrambi i classici per creare un ibrido unificato da un rivestimento PrimaLoft.”  La collezione Converse x Brain Dead sarà disponibile nei negozi dal 26 ottobre, e i prezzi andranno da $ 40 a $ 200.