Il sogno come sinonimo di libertà è il punto di partenza della nuova collezione mandata in passarella da Elisabetta Franchi il 22 settembre, a Milano, negli spazi della scuola militarie Tuelies, in occasione della settimana della moda meneghina.

Elisabetta Franchi – PE 2019 – Womenswear – Milano

È un gioco fantastico quello messo in scena dalla stilista bolognese, che si diverte a stravolgere regole e ad eliminare i concetti familiari di spazio e tempo. Elementi tradizionali prendono forme non-convenzionali: le stampe ricordano cieli colorati con riflessi di luce valorizzati da materiali plastici combinati con i tessuti.

Elisabetta Franchi – PE 2019 – Womenswear – Milano

Il colore, che esplode in una palette vivace, prende vita attraverso ricami che diventano giochi di sfumature riconducibili ad un’esplosione di fuochi d’artificio, come le maxi paillettes, dai colori quasi fluo, che richiamano una cascata di coriandoli colorati.

Elisabetta Franchi – PE 2019 – Womenswear – Milano

Infine, le balze di tulle creano volumi importanti; la fantasia maculata viene trasformata in un gioco astratto di colori, il classico tweed viene abbinato al denim con catene verniciate che si incastrano con il naplak e stampe allover che ricordano giochi d’infanzia, si alternano alla stampa lettering ispirata ai dadi alfabetici, come in una scacchiera colorata.

Elisabetta Franchi – PE 2019 – Womenswear – Milano

Accompagnano il viaggio onirico di Elisabetta Franchi, che quest’anno celebra i 20 anni di carriera e (l’8 dicembre) i 50 anni di vita, anche gli accessori in PVC imbevuti di vernice, le scarpe laminate e intrise nel colore e i bijoux a forma di mongolfiere, rossetti e boccette di profumo.

I capi iconici della collezione sfilati in passerella sono stati reinterpretati per le più piccole e faranno parte della stagione prossima stagione estiva della linea da bimba di Elisabetta Franchi, “La mia Bambina”.