Quasi come un’armonica sinfonia, il nuovo flagship store di Burberry a Londra coincide con l’estetica della sua prima collezione.

Dopo due anni di passione e duro lavoro, Burberry ha aperto il suo flagship store a Londra sulla 121 Regent Street giusto in tempo per la settimana della moda londinese. Come la collezione di debutto di Riccardo Tisci, il negozio rispecchia lo stesso Tisci in combinazione con i risultati del marchio britannico.

Burberry svela una trasformazione artistica del suo flagship store londinese

All’interno del negozio, si potrebbe confondere che lo spazio sia ancora in costruzione. Ma in realtà è tutto parte del nuovo concetto artistico che Burberry ha da offrire. Al centro dell’atrio si trova un’installazione chiamata “Sisyphus Reclined”, realizzata su misura dall’artista britannico Graham Hudson. Caratterizzato dall’iconica stampa check e dai colori della casa di Burberry, abbinato alla nuova visione di Riccardo Tisci per il marchio, il negozio è un crogiolo di stili – un cenno all’ethos del marchio di una modernità senza tempo.

Mentre uno cammina in ciascuna stanza, si immerge in una trasformazione visiva. Ogni camera è decorata con motivi, trame e temi unici che, in un modo o nell’altro, sono legati al patrimonio della maison.

“Burberry Regent Street è uno dei progetti architettonicamente e culturalmente significativi che abbiamo intrapreso”

Christopher Bailey, direttore creativo di Burberry, ha dichiarato in una dichiarazione a Vogue. “Nel rinnovare questo iconico edificio londinese abbiamo lavorato con alcuni dei migliori artigiani del Regno Unito per ripristinare una vasta gamma di caratteristiche storiche, allo stesso tempo in cui abbiamo spinto i confini della tecnologia digitale. Il risultato è uno spazio definito dai contrasti: al tempo stesso imponente e intimo, la giustapposizione tra artigianato e innovazione è pensata per deliziare, sorprendere e divertire. È un riflesso di come ci avviciniamo a tutto in Burberry – rivelando i diversi strati del patrimonio del marchio all’interno di un contesto moderno e celebrando per sempre il design e l’abilità artigianale. “

Burberry Debut di Riccardo Tisci

Quasi come un’armonica sinfonia, la prima collezione Burberry di Tisci coincide con l’estetica del negozio in molti modi. La collezione, costruita sulla tavolozza di beige, nero e rosso, può essere descritta in 3 parole: semplice, potente e sexy.

A prima vista, la collezione trasmette un senso di modernità con sagome di lusso da strada. E con lievi prese in giro del logo rivisitato  e degli elementi grafici, alcuni potrebbero trovare oscurato lo stile della casa. Tuttavia, a ben guardare, si sarebbe in grado di vedere che l’accento di Burberry è – non nascosto – ma posto come base per Tisci per mostrare un’idea più espansiva del marchio. Riccardo Tisci ha astutamente giocato un approccio a due punte. Uno si è appoggiato a stretto contatto con la tradizione del marchio di sartoria e outerwear, e l’altro si è arricchito molto in vibra streetwear.

Il nuovo ruolo di Tisci in Burberry non era semplicemente la progettazione di una collezione. Per quanto sia bella, la collezione dovrebbe inaugurare una nuova era per il marchio di moda, che Tisci ha fatto con stile. Il suo primo passo è stato (letteralmente) promuovere il suo debutto con l’hashtag #NewEra. E quando la tenda cade e la pista inizia a riempirsi, i vestiti raccontano il resto della storia.

Guarda alcuni dei primi Burberry collezione di Riccardo Tisci qui: