jaeger-lecoultre-reverso-enamel-alfons-mucha-1.jpg (1366×768)

La Manifattura Jaeger-LeCoultre ha pubblicato un’altra edizione limitata Tribute Enamel per il 2018, questa volta rende omaggio al famoso pittore Alfons Mucha. Per valorizzare l’arte della smaltatura e dell’incisione, padroneggiata nei laboratori della Vallée de Joux, la Grande Maison ha avuto l’idea di dare ai suoi iconici pezzi di Reverso due volti che rivelano un’opera d’arte. Il frontale ha un quadrante finemente lavorato a guilloché, ricoperto di smalto Grand Feu traslucido, mentre il retro è utilizzato come tela per piccole riproduzioni di opere d’arte famose – dipinti di dipinti. Non è la prima volta che l’orologiaio ha usato le opere di Mucha per decorare il Reverso. Nel 1996 arrivò il Reverso “Les Saisons”, nel 1999 il Reverso “Pierres Précieuses”, e nel 2001 Jaeger-LeCoultre pubblicò il “Clair de Lune” Reverso, tutte con le opere di Alfons Mucha. Ora, la Grande Maison ha pubblicato tre nuove opere d’arte, rendendo omaggio all’artigianato intricato di questo artista celebre.

jaeger-lecoultre-reverso-enamel-alfons-mucha-2.jpg (1110×674)
Ognuna delle tre versioni dell’orologio Tribute Enamel Jaeger-LeCoultre Reverso presenta un quadrante frontale guilloché a mano e ricoperto di smalto Grand Feu traslucido, abbinato ad un quadrante rovesciato con una miniatura smaltata di un dipinto ispirato ad Alfons Mucha. Per le ultime creazioni, l’orologiaio ha preso ispirazione da “The Seasons” – l’emblematica serie di pannelli decorativi del 1896 dell’artista. Per raggiungere questo obiettivo, gli artigiani JLC hanno ridimensionato il dipinto originale di oltre un metro fino a 3 cm², interamente smaltato a mano. L’incisione ha richiesto 30 ore, mentre la smaltatura è stata fatta per oltre 70 ore, portando il totale a 100 ore di lavoro per pezzo. Ogni versione è limitata a solo otto esempi.