Courtney Mattison ha creato un’installazione a due piani in ceramica corallina di corallo per la nuova ambasciata statunitense a jakarta, in Indonesia, e l’ha dedicata a coloro che stanno lavorando per combattere il cambiamento climatico.  l’installazione site-specific celebra la fragile bellezza, la diversità e il valore delle vibranti barriere coralline indonesiane evidenziando le minacce causate dall’uomo che devono affrontare. coralli, anemoni, spugne e altri invertebrati che vivono nella barriera corallina si uniscono in una spirale simile a un ciclone con coloratissimi coralli sani agli occhi della tempesta, i loro tentacoli e rami che danzano nella corrente.

tutte le foto di amanda brooks

l’Indonesia si trova nel cuore del triangolo corallino – l”amazzone del mare’. con più specie di invertebrati che in qualsiasi altra parte del pianeta e quasi 4.000 specie di pesci, questa regione eccezionale offre cibo, mezzi di sussistenza, protezione costiera e gioia a quasi 400 milioni di persone in sei paesi. L’arcipelago indonesiano di oltre 17.000 isole è una chiave di volta per questo ricco ecosistema, con la salute della sua popolazione umana direttamente collegata a quella della barriera corallina. eppure oggi si trova ad affrontare minacce senza precedenti. i coralli sono così sensibili che il minimo cambiamento della temperatura o della chimica dell’acqua di mare circostante può causare una rapida devastazione.

mattison ha uno sfondo nell’ecologia e nella conservazione della barriera corallina

“Spero che l’idea di creare una scultura scultorea in ceramica corallina così monumentale e dettagliata a mano ispiri un senso di eccitazione nei telespettatori sulle connessioni che condividiamo con le barriere, consentendo agli individui e ai responsabili politici di agire per conservare”, spiega Mattison . “È essenziale che il mezzo di questo lavoro sia in ceramica, poiché il carbonato di calcio è sia un ingrediente comune nei materiali di argilla e smalto, sia la sostanza precipitata dai coralli che formano la barriera per formare i loro scheletri di pietra. non solo la struttura chimica del mio lavoro è parallela a quella di un reef naturale, ma tentacoli di anemone di porcellana fragili e rami di corallo gres si spezzano facilmente se manipolati in modo improprio, simili ai delicati corpi degli organismi viventi della barriera corallina. usando strumenti semplici come bacchette e pennelli, mi diverto a sentirmi come un corallo, costruendo pazientemente e metodicamente strutture grandi, delicate e sassose che possono cambiare un ecosistema. “

 

DESIGNBOOM