Xu Zhi Primavera / Estate 2019 |  Fonte: Indigital.tv

Nonostante tutti gli occhi sul debutto eclatante di Riccardo Tisci come direttore creativo di Burberry insieme al ritorno a casa di Victoria Beckham, che festeggia il decimo anniversario del suo marchio con due spettacoli il giorno prima, ci sono un sacco di etichette delle giovani donne in movimento al loro ritmo.

I migliori tra di loro stanno dimostrando che la città – che negli ultimi decenni è diventata sinonimo di design anticonformista, che spinge al limite – è altrettanto capace di far nascere alcuni dei talenti creativi più eccitanti del mondo come una volta.

La novità di questa stagione è stata una nuova prospettiva sulla pubblicità, un filo conduttore comune a tutte le collezioni dei designer emergenti di questa stagione. La paura tra i diplomati delle scuole d’arte che tutto ciò che riguarda il business toglie la propria espressione artistica sembra essere svanito, con le migliori collezioni che bilanciano entrambe.

Kiko Kostadinov Primavera / Estate 2019 | Fonte: Indigital.tv

 

L’apertura della settimana di venerdì pomeriggio è stata la designer bulgara Kiko Kostadinov, che ha presentato una collezione avveniristica nell’intima Chiesa svizzera. Kostadinov, noto per la sua interpretazione utilitaristica della divisa in uniforme, è sull’orlo di una svolta tra i giovani consumatori di strada che sono attratti dalla sua vistosa tavolozza dei colori e dalla forte enfasi sui tessuti tecnici.

Collaborazioni sold out con Asics, Camper e Stüssy hanno contribuito alla sua popolarità. Non c’è da meravigliarsi se l’etichetta ha fatto crescere i suoi rivenditori del 40% tra la primavera / estate 2018 e l’autunno / inverno 2018.

Testimonia la volontà di Kostadinov di espandere i suoi orizzonti per quanto riguarda l’espansione della sua attività. Il progettista è stato il direttore creativo di Mackintosh di design all’avanguardia s’Mackintosh 0001 dal dicembre 2016 e nel gennaio 2018 ha lanciato la radio-show-trasformato-streetwear-collettiva Fissare Works, che è stato un successo immediato tra i rivenditori come Mr Porter, Ssensee il braccio rotto.

Il suo abbigliamento femminile non è ancora fermo. In questa stagione, Kostadinov ha nominato compagni di laurea CSM e sorelle gemelle, Laura e Deanna Fanning – quest’ultima è la sua fidanzata – per supervisionare il futuro del marchio femminile, che, secondo Kostadinov, contribuirà ad aumentare la consapevolezza generale del marchio.

“Mi sono reso conto che dovevo concentrarmi su una cosa, perché al momento non ho la mia personale visione per la donna”, ha detto Kostadinov. “È emozionante trattare un piccolo marchio come il mio come una casa più grande che ha due direttori creativi completamente diversi”.

Per la loro prima collezione, le sorelle furono ispirate dal libro oscuro e distopico di Aldous Huxley, “Brave New World” (1932). L’abbondanza di tinte contrastanti era un cenno all’idea del romanzo intorno a colori contrastanti che rappresentano un segno di liberazione e resistenza contro l’establishment.

Il risultato è stato una gamma di giacche di nylon di carta, maglieria attillata  interamente realizzata con filati singoli  e abiti scultorei con maniche a palloncino con pannelli geometrici che ricordano i paracadute retrò, tutti rappresentati in un mix di nero, kaki, bronzo, verde foglia , colorazione gelso e grigio.

Molti pezzi sono stati completati da dettagli artigianali, tra cui decorazioni a conchiglia in madreperla, chiusura in corno incastonata in metallo e braccialetti a forma di stella con perline a mano, ognuno dei quali ha richiesto ai designer due giorni per essere completato.

Xu Zhi Primavera / Estate 2019 | Fonte: Indigital.tv

 

Mentre in passato, a volte, la linea femminile di Kostadinov si sentiva in disaccordo con il suo abbigliamento maschile, questa volta c’era un chiaro crossover tra i generi quando si trattava di tagli e silhouette – involontariamente, secondo Kostadinov. Ciò favorirà sicuramente il modo in cui il designer commercializza e vende la sua visione del marchio nel suo complesso ai dettaglianti e alla stampa.

Oltre a Xu Zhi, il fondatore Chen Xuzhi – un collega laureato alla Central Saint Martins – ha mostrato la sua collezione più indossabile fino ad oggi, senza perdere il suo fascino minimale sul tappeto rosso. Si ispirò alla famosa poetessa americana Emily Dickinson, che trovò la sua fama solo dopo la sua morte nel 1886.

Dickinson non sposò mai – un evento molto insolito in quel periodo – ma fu la sua dedizione, la sua forza interiore e il suo senso per il romanticismo che portò il designer cinese alla figura di culto.

Per la sua ultima collezione, Xuzhi ha creato otto paia di look, ogni duo con una variazione completamente bianca, l’altro reso a colori. Secondo il designer “Dickinson indossava sempre solo il bianco, ispirato alla morte di suo padre.” La posizione neogotica della presentazione, “Two Temple Place” si è complimentata con il pozzo narrativo.

Il lavoro manuale di Xuzhi è stato onnipresente ed è stato presentato attraverso un cappotto da auto con frange, decorazioni floreali ricamate in tonalità pastello – un cenno gentile all’amore di Dickinson per le piante – e una trincea di tulle cucita a mano, che sarà disponibile in Cina subito dopo lo spettacolo tramite una partnership con JD.com.

“Mi piace disegnare abiti e raccontare storie, ma mantenere i team a Shanghai e Londra richiede molto più che un’espressione [creativa]”, ha affermato. “Trovare un equilibrio tra business e arte è ciò che sto cercando di imparare.”

Ponendo una forte enfasi su entrambi, non stupisce che da quando ha fondato la sua etichetta nel 2015, Xuzhi è diventato uno dei designer cinesi più richiesti. La sua ultima collezione lo ha certamente cementato come uno da guardare.

Matty Bovan Primavera / Estate 2019 | Fonte: Indigital.tv

 

Più tardi nel corso della giornata, Matty Bovan – ancora un altro laureato CSM – ha mostrato la sua quinta collezione a 180 Strand. Mentre nelle passate stagioni, l’eclettica estetica DIY di Bovan era incentrata sul cut-and-paste, la sua prima mostra personale a febbraio – dopo tre stagioni sotto la piattaforma Fashion East di Lulu Kennedy – era una collezione rivoluzionaria per il designer.

È stato un grande anno per Bovan. A dicembre 2017, il 28enne designer di York è stato nominato per il British Emerging Womenswear Talent Award ai Fashion Awards. Più recentemente è stato nominato borsista della BFC Newgen di quest’anno, sostenendo i suoi programmi Primavera / Estate 2019 e Autunno / Inverno 2019.

Questa volta, con l’aiuto del consulente creativo Katie Grand e del modista Stephen Jones , Bovan ha approfondito l’arte dell’artista e regista inglese, Derek Jarman, il cui lavoro sperimentale si è presentato sulla passerella attraverso personaggi immaginari provenienti da lontano. universi.

Le modelle sfoggiavano acconciature color pastello, acconciature color alveare e tagli a ronzio, e indossavano abiti da ballo di tulle volumizzati fissati da corsetti e decorati da fiori a uncinetto fatti a mano e fermacravatte in plastica multicolore. C’erano anche molti fili sfilacciati e ricoperti di cellophane e testate fatte di spolverini, guanti da giardino e attrezzi da cucina, come se provenissero da un deserto futuristico.

“Come designer è il mio lavoro spingere i livelli di gusto e dimagrire, su ciò che [i consumatori] vogliono veramente e ciò che è interessante e cosa non lo è”, ha detto Boven. “Altrimenti non ha senso mostrarlo.”

Nascosti nelle avanguardie gli show-piece erano molte gemme nascoste, più indossabili, tra cui top in lycra stampati digitalmente, maglieria grafica e borse in miniatura e oversize in neon realizzate in collaborazione con Coach, che sono garantite per essere un successo nei piani commerciali.

“Mi interessa”, ha detto, aggiungendo altri pezzi commerciali al mix. “Ma deve essere unico, perché amo anche la fantasia.”