L’intervista a Mara Venier alla vigilia del suo ritorno a Domenica in

Mara Venier a TvBlog: La mia Domenica in della rivincita, fra cuore, incoscienza e voglia di far bene

E’ il grande ritorno dell’autunno televisivo 2018. Mara Venier torna alla conduzione di Domenica in dopo 4 anni. Dal 16 settembre ogni domenica e fino al mese di maggio 2019 Mara terrà compagnia al pubblico della prima rete della Rai con un programma di intrattenimento leggero, con momenti di divertimento, mixati con altri di parola.

TvBlog l’ha sentita in uno degli ultimi giorni di vacanza a Casa de Campo nella Repubblica Domenicana dove ha trascorso un periodo di riposo insieme a suo marito Nicola Carraro e insieme alla sua famiglia.

Come è andata l’estate 2018 di Mara Venier?

Molto bene. Passata a Casa de Campo, con Nicola, mio nipote, mio figlio, mia nuora e con gli amici che vivono qua. Un estate tranquilla, serena, molto bella.

Stai per tornare nel pomeriggio domenicale di Rai1, ti sei mai pentita di aver detto di si a Domenica in?

Pentita no, in alcuni momenti faccio delle riflessioni ovviamente, ma è stata una scelta fatta con il cuore. Razionalmente se avessi riflettuto molto forse avrei detto di no. Si tratta di un impegno importante che dura 9 mesi in onda e altri 2 mesi di preparazione. Avevo altre proposte, ma questa è stata ripeto una scelta di cuore. Ritrovo Domenica in indebolita, con un pubblico di Rai1 che piano piano è andato da altre parti, ho un grande lavoro da fare. Io con il mio gruppo stiamo lavorando per confezionare una Domenica in la più gradevole possibile per i telespettatori.

logo domenica in nuovo 2018.jpg

Come ti sentirai il prossimo 16 settembre alle 14 ?

Emozionata certamente, perchè manco dalla Rai da 4 anni. Ritorno con il programma che in assoluto mi ha dato di più. Tutto quello che ho avuto, la popolarità, l’affetto del pubblico lo devo a Domenica in. Lo devo in particolare alla mia prima Domenica in. Lo devo a Paolo De Andreis, a Brando Giordani e Carlo Fuscagni, rispettivamente produttore, capostruttura e direttore di Rai1 dell’epoca. Ti devo dire che mi sento molto serena, forse incosciente, ma davvero serena.

Il primo pensiero ?

Penso poco, sono una abbastanza istintiva e forse a volte incosciente. Il primo pensiero sarà alla canzone di Vasco che dice ” Sono ancora qua”.

Eh già! Barbara D’Urso nemica-amica, come vivrai la sua concorrenza su Canale 5?

Non ho mai pensato che Barbara sia una mia nemica. E’ una mia competitor, ma è prima di tutto una amica. Lei è forte, lo sappiamo, in questi anni ha preso molto pubblico di Rai1. Quando ci vediamo mi dice spesso: da quando non ci sono sei più tu ho cominciato a vincere su Vita in diretta e poi alla domenica! Lei ha un pubblico consolidato, fa bene il suo lavoro, è una grande professionista, per cui io posso solo soltanto dire che ho una profonda stima per lei e credo che vincerà sicuramente. Io farò il mio lavoro e voglio farlo al meglio, non ci penso lontanamente a mettermi in competizione con Barbara.

Dopo di te Cristina Parodi con il suo nuovo programma, ti spiace non avere per te tutto il pomeriggio, come una volta ?

No assolutamente, sarebbe stato troppo faticoso. Va bene cosi, faccio un grande in bocca al lupo a Cristina, che è una persona che io stimo moltissimo, una brava giornalista. Mi spiace siano uscite anche delle cose che io non ho mai detto su di lei. Lei ha fatto una Domenica a sua somiglianza, i programmi li crea molto la conduttrice. Cristina ed io abbiamo due personalità molto diverse, lei è una giornalista seria e posata, io sono nazional popolare un po’ riflessiva, ma anche casinara. E’ chiaro che la mia Domenica in sarà più a mia immagine e somiglianza. Le faccio un grande in bocca al lupo per il suo nuovo programma.

Per essere amica di Mara Venier come si deve essere e come si diventa sua nemica ?

Per essere amica di Mara Venier devi essere leale, sincera, diventi mia nemica se mi fai ripetutamente del male. Una volta, due volte, tre volte, alla quarta volta quando continui a farmi del male e ad essere meschina e sleale non sei più mia amica.

Perdoni ?

Ho perdonato tante volte nella mia vita, si perdono non sono una che serba rancore. Perdono, però se ci sono delle persone che mi fanno del male, tanto male, allora le allontano dalla mia vita.

Sei molto social, pregi e difetti di questo moderno mezzo di comunicazione

Vero, sono social da tre anni, ma solo su Instagram, da quando Alessia Marcuzzi, una donna fantastica a cui sono molto legata e che mi auguro davvero possa tornare alle Iene come avete scritto voi, mi ha aperto un profilo e mi ha fatto scoprire un mondo. Il pregio è che ti apre dei contatti con delle persone che non ti puoi immaginare. Ti crei un gruppo che ti sostiene, ci sono però anche quelli che -devo dire pochissimi- entrano per offenderti, in quel caso li blocco, perchè quella è casa mia e sono io che decido chi deve stare dentro e chi deve stare fuori da quel gruppo.

Ti mancheranno Maria, Tu si que vales, l’isola ?

Mi mancherà Maria, mi mancherà il rapporto professionale, ma umanamente ci continuiamo a sentire, ci sentiamo molto spesso. La prima telefonata quando ho avuto la certezza di fare Domenica in l’ho fatta a lei che mi ha detto : vai. Voglio molto bene a Maria, mi mancherà Tu si que vales, mi sono molto divertita con Rudy, Gerry, Teo, con il quale litigavo ma mi mancheranno tutti molto. Sono stati 4 anni della mia vita, anche un po’ difficili, grazie a tutti loro li ho superati bene. Con Alessia ci vediamo spessissimo, è una ragazza a cui voglio molto bene, ho conosciuto davvero poche persone leali come Alessia, merita tutto il successo possibile, una grande professionista. Con Mediaset mi sono lasciata molto bene, ho ottimi rapporti con Piersilvio, con Restelli. Il rapporto con Mediaset finisce momentaneamente, io con la Rai ho firmato per ora solo per un anno.

Come è arrivata la chiamata per Domenica in e farai altre cose in Rai nella prossima stagione ?

No, mi basta Domenica in. Ero in treno, casualmente ho incontrato Mario Orfeo, che ha telefonato a Angelo Teodoli che mi ha chiesto se volevo tornare a casa. In breve tempo con il mio avvocato Cesare Patriarca la Rai ha trovato un accordo ed abbiamo firmato. In quel periodo avevo anche una bella offerta da parte di Discovery per registrare un programma a giugno, ma il cuore come ti dicevo prima ha prevalso, anche se mio marito non era d’accordo, ora però mi appoggia completamente .

Con Discovery discorso in stand by ?

E’ momentaneamente in stand by

Come trovi la Rai di oggi, fra arrivi e partenze ?

Io devo moltissimo a Teodoli, come ti dicevo chi mi ha voluta sono stati lui e Orfeo e spero di non deluderli. Salini non l’ho ancora incontrato, ma ci sarà tempo, mi dicono sia una brava persona, molto competente e che conosce molto bene la televisione.

Questa tua nuova avventura a Domenica in la vivi più come una rivincita o come una nuova opportunità professionale ?

Sarà sicuramente una rivincita, per quelli che c’erano prima io non ero più adatta a fare Domenica in. Ho sofferto molto per il modo in cui sono stata allontanata, perchè si può decidere di cambiare un conduttore, assolutamente legittimo, ma ci deve essere un modo e anche una sensibilità verso una persona che ha lavorato per cosi tanti anni con questa azienda. Sono stata umiliata, poi grazie a Maria e all’isola mi sono risollevata e molto divertita, prendendo anche una fetta di pubblico giovane che prima non avevo. La Mara di oggi è molto più forte rispetto a quella di 4 anni fa. Non ho ansie, non ho preoccupazioni, io sono quella che sono, il pubblico mi conosce, non devo entrare in competizione con nessuno, voglio solo fare una bella Domenica in, in cui il pubblico non si annoi ed arrivi al termine delle 3 ore e mezza di programma dicendo: è già finita? E’ volato il tempo! Ho un gruppo di autori molto forte, con cui c’è ottima intesa.

Cosa c’è di veramente importante oggi per Mara Venier ?

La famiglia, conta soltanto questo, ovvero le persone che ti vogliono veramente bene e due, tre amici, il resto è solo contorno nella mia vita.