Risultati immagini per Morto Carlo Giuffré, un grande del teatro e del cinema foto

Napoli, 1 novembre 2018 – Addio a un altro grande dello spettacolo: è morto l’attore Carlo Giuffrè. Tra un mese avrebbe compiuto 90 anni, essendo nato a Napoli il 3 dicembre del 1928. L’attore si divideva tra il cinema e il teatro, e al grande pubblico era noto soprattutto per il sodalizio artistico con il fratello Aldo, di quattro anni più grande di lui, morto nel 2010.

A soli 19 anni, nel 1947, Carlo Giuffrè scopre la sua grande passione per la recitazione e inizia a lavorare in teatro con il fratello minore Aldo. Due anni dopo, i due fratelli debuttano insieme con Eduardo De Filippo. Poi, nel 1963, Carlo entra nella Compagnia dei Giovani lavorando con Giorgio De Lullo, Rossella Falk, Romolo Valli e Elsa Albani, con cui reciterà per otto stagioni consecutive tra l’altro in Sei personaggi in cerca d’autore di Pirandello, Tre sorelle di Čechov, Egmont di Goethe. Dopo questa parentesi, sempre insieme al fratello Aldo, torna al repertorio di Eduardo mettendo in scena, anche come regista, commedie come Le voci di dentroNapoli milionaria!Non ti pago e Natale in casa Cupiello.

Nella sua lunga carriera, anche tanta televisione con le fiction e l’esperienza come presentatore al Festival di Sanremo nel 1971.

I suoi ultimi lavoro sono stati a teatro con ‘La lista di Schindler’ nella stagione 2014/2015 e al cinema nel 2016 in ‘Se mi lasci non vale’ di Vincenzo Salemme.

Nel 2007, in occasione della consegna del tributo alla carriera assegnatogli dal “Premio ETI – Gli olimpici del teatro”, è stato insignito del titolo di Grande Ufficiale dal Presidente della Repubblica e portò in scena un altro grande classico del teatro di Eduardo, Il sindaco del rione Sanità. Successivamente ha interpretato in teatro I casi sono due di Armando Curcio e quindi Questi fantasmi!, ancora di Eduardo .

Ecco uno spezzone del film ‘La ragazza con la pistola’, in cui recita con Monica Vitti.