MILANO, Italia – Epica: non c’è altro modo di descrivere lo spettacolo Emporio Armani che si è svolto giovedì sera nell’hangar etichettato Emporio Armani all’aeroporto di Linate.

Le insegne luminose del marchio hanno accolto i passeggeri in arrivo e in partenza dal 1996, ma questa è stata la prima volta che il locale è stato utilizzato come sede di una sfilata di moda. E che spettacolo! Mr Armani sicuramente sa come fare le cose alla grande , come diciamo in italiano: non ha risparmiato i mezzi.

Lo spettacolo è durato ben 26 minuti, è stato introdotto da un video emozionale che sembrava una dichiarazione d’amore a Milano, ed è stato chiuso con una mostra dal vivo di nessun altro oltre a Robbie Williams. L’organizzazione era impeccabile e il livello di intrattenimento era molto alto.

Confezionato in una cornice così effervescente e digitale, gli abiti sembravano quasi un contorno, ma uno sostanziale, questo è certo: un riassunto co-edito dello stile Armani nella sua versione più giovane. C’era davvero molto da vedere, dal denim ai colori vivaci, da athleisure ai paillettes (un paio di shorts ricamati per uomo chiudevano lo spettacolo) ma quello che spiccava davvero erano i pezzi fluttuanti e decostruiti con quel timeless timbro di Armani.

L’etichetta si sta impegnando a fondo per cogliere il senso di cool irradiato nei suoi anni ’80. Questo elemento manca, ma noi, come pubblico divertito, ci siamo divertiti a seguire questo spettacolare tentativo di riprenderlo.