LONDRA, Regno Unito – Le donne sono creature complesse con vite complesse, un fatto di cui Rejina Pyo è profondamente consapevole e che è in prima linea nella sua strategia quando progetta la moda per loro. L’idea di un “total look”, secondo lei, è irrealistica e superata – un fatto che ha meditato sul backstage quando ha giustificato l’eclettica line-up di vestiti che aveva appena inviato per la primavera estate 2019 nella hall della torre Centrepoint di Londra, mescolando la curiosità dei pendolari dell’ora di punta che fuoriescono dalla vicina stazione della metropolitana.

Piuttosto che una musa irraggiungibile, le ispirazioni di Pyo sono tratte dalla sua vita frenetica e da quelle delle sue amiche e fan della legione. Probed sulla confusione della collezione di elementi massimalisti e minimalisti, ha offerto una semplice risposta: la scelta e la libertà di vestirsi o abbassarsi secondo l’umore e l’occasione. In sostanza, l’utilità che offre un buon guardaroba – il divertimento torna in funzione, per così dire.

Nel suo tempo libero, Pyo è un appassionato gallerista, e cita Rothko (per sfumatura e colore), e Angela de la Cruz (per consistenza e forma: i suoi dipinti si accartocciano come sculture) come alcuni dei foraggi moodboard per il stagione. Accanto a lei, ha espresso la sfida personale di lavorare con i colori che in precedenza non era sicura su come gestire. Entra nel marabù verde lime, nelle costole melone, nei pigiami rosa floss e nei pois bianchi contro ruggine che hanno fornito alcune delle proposte più funkier in questo decennio di viaggio lungo la memoria.

Parte del fascino di questa collezione è stata la sua mancanza di ordine: lo stile ha suggerito trentacinque donne in trentacinque momenti della loro vita, non un complicato puzzle di prodotti abbinati inviato a tre. Questo non è mai stato più evidente di quando una camicia da bowling leopardo e le gambe nude hanno marciato pochi secondi davanti a una austera tunica di cotone su pantaloni color taupe giganti. Una parte di surf punk, una parte di una gallerista. Pyo’s è una proposta liberata e inclusiva, e sta prendendo piede.