La manifattura svizzera di orologi, dopo una lunga ricerca durata ben 10 anni sulla location più adatta nella Grande Mela, si è aggiudicata un prestigioso indirizzo al 46 East della 57esima Strada, nel cuore di Manhattan, un tratto definito “Billionaire’s Row” per lo sviluppo di grattacieli residenziali ultra-lussuosi nelle vicinanze. Lo spazio di vendita di estende su due piani per una superficie commerciale totale di 390 metri quadrati.

La facciata di vetro alta 9 metri

Il flagship rappresenta il più grande negozio al mondo del gruppo elvetico e il suo nono negli USAIl progetto frutto del lavoro del team interno dell’azienda con sede a Parigi è stato realizzato da TPG Architecture di New York e Viridis of Norwalk (Connecticut).

L’edificio è caratterizzato da un’imponente facciata in vetro alta 9 metri e illuminata da circa 48 metri di luci a LED. All’ingresso svetta una scultura-omaggio dedicata al movimento dell’iconico orologio di Richard Mille, l’RM 008 Tourbillon.

All’interno, le griglie sono in vetro craquelé, i rivestimenti in pelle nera fissati con cerniere e le vetrine in Macassar e cristallo. Il secondo livello, raggiungibile attraverso un ascensore, è preceduto da un piano ammezzato dove trovano spazio un bar, sale vip riservate, esposizioni della collezione di orologi femminili e automatici e una lounge con affaccio.

L’interno del più grande flagship al mondo di Richard Mille

“Fin dall’inizio, una boutique indipendente a New York è stata per me un obiettivo primario”, ha commentato il fondatore e CEO dell’azienda, Richard Mille. “Non sono uno che va di corsa se un progetto non è perfetto. Per New York, dove la boutique è una vetrina importante, con una visibilità globale, valeva la pena aspettare la location e lo spazio giusti”, ha concluso.