Un ballerino alla sfilata di Christian Dior per la settimana della moda di Parigi, 24 settembre (Pascal Le Segretain/Getty Images)

Il marchio francese Dior ha aperto la prima giornata della Settimana della moda di Parigi, in corso dal 24 settembre al 2 ottobre, presentando all’ippodromo di Longchamp la sua collezione per la primavera/estate 2019, disegnata dalla direttrice creativa Maria Grazia Chiuri. Come al solito Chiuri ha realizzato una collezione tematica, stavolta ispirata alla danza, al movimento e ad artisti come «Loïe Fuller, Isadora Duncan, Martha Graham e Pina Bausch, che ballavano per sentirsi liberi», ha spiegato. Come al solito Chiuri ha proposto alcuni slogan, scritti all’esterno della struttura in cui si è svolta la sfilata, un’enorme scatola costruita da 60 persone in due settimane e concepita come una sala da ballo moderna e minimalista: dedicati alla danza, sono stati pronunciati tra gli altri da Bausch – «Non sono interessata a come la gente si muove, ma al motivo che la fa muovere» – e dalla ballerina e coreografa israeliana Sharon Eyal – «Per me la cosa più importante è ballare con gioia». Sharon Eyal ha anche curato la coreografia dei ballerini, che danzavano mentre le modelle sfilavano.