L’idea è quella di dormire in una capsula. Detto così suona alquanto sinistro, in realtà invece è una splendida iniziativa dell’albergo “5 Milioni di stelle”, noto anche come “The 5 million Star Hotel”, che dà ai clienti la possibilità, unica forse, di dormire in una specie di «campagna di vetro» nel bel mezzo della foresta. Le pareti trasparenti, infatti, oltre che servivi da riparo per eventuali animali selvatici, fungeranno da enorme finestra per osservare l’Aurora Boreale. Sotto un manto di stelle potrete provare l’esperienza di dormire all’aperto, benché la capsula sia assolutamente chiusa e sicura. Le stanze sono minimal, ma confortevoli. Curate nei dettagli, ma assolutamente spartane nell’arredamento. Non si tratta del classico hotel di lusso, ma di qualcosa di diverso, innovativo. L’Hotel consta di otto bolle trasparenti, tutte separate tra loro, molto intime, dalle quali potrete vedere la foresta intorno a voi, e soprattutto il cielo. E proprio il cielo in Islanda è più speciale che mai, perché se scegliete il periodo giusto potrete osservare, come dicevamo, l’aurora boreale in inverno, e il sole di mezzanotte in estate.Il proprietario dell’albergo, che mette a disposizione queste capsule in cui dormire, Robert Robertson ha dichiarato: «Tutto è cominciato quando ho aiutato due turisti a pianificare un viaggio per vedere l’aurora boreale, qui in Islanda. Una sera uno dei ragazzi che ho aiutato a fare un percorso tradizionale dell’Islanda mi ha chiamato. Lui e la ragazza erano saliti sulla montagna, proprio come tutti fanno solitamente e hanno aspettato delle ore buone per vedere l’aurora boreale. Il cliente che stava gelando mi ha chiesto al telefono: «Robert, questa è pazzia. Mi sa che mio se resto ancora qualche minuto senza muovermi ad aspettare (…). Non conosci nessun hotel nella zona dove riuscirei a vedere l’aurora boreale steso sul letto tramite un tetto fatto di vetro?». Come spesso succede, le intuizioni migliori avvengono per caso. Robert Robertson ne ha fatto un piccolo impero.L’hotel si trova a circa un’ora di viaggio da Reykjavik. Per passare una notte le cifre si aggirano intorno ai 240$, ma possono essere più alte. I posti sono off limits, e spesso prenotati, ma vale la pena mettersi in fila. In ogni bolla c’è un letto matrimoniale, un comodino, un sistema di riscaldamento, coperte e cuscini. La cucina e i bagni sono invece in un’area comune a tutte le capsule di vetro. E in più avrete elettricità per ricaricare smartphone e macchina fotografica. Di meraviglie da immortalare del resto ce ne sono e non poche.